Lavori Personali






15-06-2015

Dentro la bottiglia

“ The negative is the score, the print is the performance- Il negativo è lo spartito, la stampa l’esecuzione” Ansel Adams 

Mi sono divertito molto nel realizzare questa piccola serie, e la mia intenzione è stata quella di mantenere un tono leggero, un po' fantasioso.

Oltre al piacere di tuffarmi nei torrenti per fare le riprese, ho provato anche quello visivo, soprattutto quando in camera oscura ho cercato di realizzare delle stampe particolari.

 

 

 

 

 

 

 

Queste fotografie le ho scattate durante una vacanza in montagna, poco prima di partire avevo acquistato una fotocamera subaquea molto economica a pellicola e non vedevo l’ora di provarla.

Come prima cosa ho sostituito la pellicola a colori originale con una Tmax 400 in bianconero, dopodichè ho cominciato ad immergermi con la fotocamera e riprendere qualche immagine.

Anche se ero in vacanza mi ero portato comunque il necessario per sviluppare le pellicole, e guardando i negativi trovai che i risultati erano interessanti.

Le immagini che mi piacevano di più erano quelle realizzate in prossimità dei vortici d’acqua e vicino alle rocce.

Al ritorno dalla vacanza ho passato qualche ora in camera oscura a provinare i negativi e a fare le prime prove di stampa.

Fin da subito ho trovato interessante il formato rotondo, anche per enfatizzare quei vortici. La scelta dell’intonazione blu è avvenuta per il semplice motivo che avevo comprato l'apposito kit di intonazione della Foma e stavo aspettando l’occasione per impiegarlo.

Sono rimasto molto soddisfatto del colore intenso che ha preso la stampa. Trovo difficile spiegare a parole la bellezza della stampa ai sali argento che cambia i propri grigi in mille sfumature di blu. 

Nella pratica mi sono accorto che l’intonazione è molto più delicata del viraggio, ma questo magari lo spiegherò più avanti, se riuscirò a trovare il tempo per girare dei tutorial di camera oscura.

Nella terz'ultima e penultima stampa ho realizzato 2 viste specchiate dello stesso soggetto.

Quella della luna riflessa l'ho ottenuta sotto l'ingranditore, esponendo la carta da stampa prima in un verso, e poi ridando la stessa esposizione dopo aver girato il foglio di180°. 

La seconda immagine, quella delle nuvole, l'ho ottenuta direttamente in ripresa, esponendo lo stesso fotogramma prima con la fotocamera dritta, e poi un'altra volta con la macchina capovolta.

Per finire ho cercato di costruire un piccola storia, immaginando il punto di vista da dentro il foro di una bottiglia che, partendo da una situazione tranquilla, viene sballottata qua e là finchè non approda sulla riva del mare.